Argento Proteinato Zeta 0,5% Gocce Naali e Auricolari 10 ml
zoom_out_map
chevron_left chevron_right

*Le immagini dei prodotti presentati sono puramente indicative e hanno il solo scopo di rappresentare l'articolo.

-2,01 €Nuovo

Argento Proteinato Zeta 0,5% Gocce Naali e Auricolari 10 ml

Argento Proteinato Zeta 0,5% Gocce Naali e Auricolari 10 ml

2,09 € Tasse incluse

1,90 € Tasse escluse

4,10 € - 2,01 €

notifications_active Ultimi articoli in magazzino

Attenzione :
In caso di esaurimento scorte, l'ordine potrebbe subire variazioni

Descrizione
DENOMINAZIONE
ARGENTO PROTEINATO ZETA GOCCE NASALI E AURICOLARI SOLUZIONE


PRINCIPIO ATTIVO
Argento proteinato Zeta Bambini 0,5% gocce nasali e auricolari, soluzione 100 g di soluzione contengono: Principio attivo: argento proteinato 0,5 g. Eccipienti con effetti noti: sodio metilparaidrossibenzoato. Argento proteinato Zeta Adulti 1% gocce nasali e auricolari, soluzione 100 g di soluzione contengono: Principio attivo: argento proteinato 1 g. Eccipienti con effetti noti: sodio metilparaidrossibenzoato. Per l&rsquoelenco completo degli eccipienti vedere paragrafo 6.1.


ECCIPIENTI
Acqua depurata, disodio fosfato dodecaidrato, potassio monobasico fosfato, sodio metilparaidrossibenzoato.


INDICAZIONI TERAPEUTICHE
Decongestionante e antisettico della mucosa nasale e antisettico del condotto auricolare.


CONTROINDICAZIONI
Ipersensibilit&agrave al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti.


POSOLOGIA
Adulti e bambini Somministrare 1-2 gocce in ogni narice o nel condotto auricolare 2-3 volte al giorno.


CONSERVAZIONE
Conservare il flacone ben chiuso nella confezione originale per proteggere il medicinale dalla luce.


AVVERTENZE
Evitare l&rsquouso concomitante con prodotti a base di papaina (vedere paragrafo 4.5). Attenersi alle dosi consigliate e alle modalit&agrave di impiego. L&rsquoargento proteinato, se accidentalmente ingerito o se impiegato per un lungo periodo a dosi eccessive, pu&ograve determinare fenomeni tossici (vedere paragrafo 4.9). Informazioni importanti su alcuni eccipienti Argento proteinato Zeta contiene sodio metilparaidrossibenzoato che pu&ograve causare reazioni allergiche (anche ritardate).


INTERAZIONI
La soluzione di argento proteinato pu&ograve interagire con prodotti a base di papaina. La papaina &egrave un enzima proteolitico, appartenente alla classe delle idrolasi, che si estrae dal frutto immaturo della papaya (Carica papaya). L&rsquouso concomitante di argento proteinato e papaina potrebbe inibire l&rsquoazione enzimatica della papaina.


EFFETTI INDESIDERATI
Di seguito sono riportati gli effetti indesiderati dell&rsquoargento proteinato, organizzati secondo la classificazione organo sistemica MedDRA. Non sono disponibili dati sufficienti per stabilire la frequenza dei singoli effetti elencati. Patologie della cute e del tessuto sottocutaneo Dermatiti, Rash, Bruciori, Irritazioni della cute, Decolorazione della pelle, Reazioni di ipersensibilit&agrave, Argiria (vedere paragrafo 4.9).


SOVRADOSAGGIO
In caso di sovradosaggio si possono verificare elevate concentrazioni di argento nel plasma e decolorazione della cute. Inoltre, possono verificarsi sintomi sistemici come epatotossicit&agrave, cardiomiopatia, amnesia e linguaggio confuso. L&rsquoingestione giornaliera prolungata di argento proteinato pu&ograve determinare neurotossicit&agrave irreversibile, con stato epilettico mioclonico, fino a determinare coma e, infine, morte. Un accumulo di argento nella pelle, nelle mucose, nelle membrane e negli occhi, dovuto a ingestione o assorbimento anche di piccole quantit&agrave, pu&ograve determinare la comparsa di argiria. L&rsquoargiria &egrave caratterizzata da una colorazione della cute da grigio a blu scuro, dovuta al legame dell&rsquoargento con diverse proteine e alla conseguente produzione di pigmenti.


GRAVIDANZA E ALLATTAMENTO
Gravidanza Non vi sono dati adeguati riguardanti l&rsquouso dell&rsquoargento proteinato in donne in gravidanza. L&rsquoargento proteinato non deve essere usato durante la gravidanza, se non in caso di assoluta necessit&agrave. Allattamento Non vi sono dati adeguati riguardanti l&rsquouso dell&rsquoargento proteinato in allattamento. L&rsquoargento proteinato non deve essere usato durante l&rsquoallattamento, se non in caso di assoluta necessit&agrave.


Scheda tecnica
031304013
1 Articolo
Detraibile
SI
Produttore
Zeta Farmaceutici
chat Commenti (0)